La capsula Espresso Point* gode sempre di ottima salute

Siamo abituati a parlare di capsule di caffè come un fenomeno recente, ma i buoni risultati di estrazione della bevanda in monodose a cui siamo abituati sono il risultato di un processo di miglioramento tecnologico più che trentennale.

E’ nata infatti nel 1989 la prima capsule monodose contenente caffè torrefatto e macinato pronta per l’uso: ad inventarla e introdurla sul mercato è stata la Torrefazione Luigi Lavazza S.p.A.* nel lontano 1929 con l’obbiettivo di potere fornire agli uffici una buona alternativa ala caffè espresso del bar.

La capsula Lavazza Espresso Point* – comunemente detta anche FAP, ovvero Filtro A Perdere – contiene 7 grammi di polvere di caffè come nel caffè espresso estratto con macchina da caffè professionale; la sua struttura consiste in un involucro in polipropilene a cui vengono aggiunti durante il processo di confezionamento uno strato di carta filtro sul fondo e – in alternativa sulla sommità – un coperchio in polipropilene, un film microforato oppure ancora un disco di carta filtro, valido soprattutto per bevande diverse dal caffè come il the o gli infusi. L’involucro della capsula non è chiuso, pertanto è necessario racchiuderla in un sacchettino che, iniettato di azoto, consenta di proteggere la polvere di caffè dall’ossidazione provocata dall’aria esterna.

Difficilmente vedremo alla luce una capsula FAP compostabile, ma – e questa è una buona notizia – la strada del riciclo è possibile, per cui stiamo studiando appositi sistemi di raccolta all’interno dei negozi iobevominuto in modo da consentirne il conferimento ad operatori in grado di separare il materiale plastico dalla carta e dal residuo di caffè estratto.

La capsula FAP ha subito alcuni anni fa una piccola modifica del bordo superiore, con la definizione di uno “scalino” sul bordo superiore che rende incompatibili le capsule con la forma precedente alle macchine da caffè di nuova prova produzione pensate per questo standard.

In Minuto Caffè crediamo che la capsula Lavazza Espresso Point* sia tuttora un ottimo sistema di estrazione per il caffè espresso, grazie alla quantità di caffè contenuta e la possibilità di regolare accuratamente la granulometria della polvere e la pressatura durante il confezionamento: ne consigliamo in particolare l’uso nei ristoranti e in altri pubblici esercizi con consumo di caffè limitato per prevenire i problemi di ossidazione tipici del caffè macinato con i sistemi tradizionali qualora passi molto tempo tra macinatura e estrazione.

Per dare ai consumatori e agli operatori professionali la massima garanzia di qualità e disponibilità, abbiamo installato nel 2018 una nuova linea di riempimento e confezionamento appositamente pensata per la capsula FAP, per cui possiamo dire con orgoglio che anche per questo prodotto garantiamo dal chicco verde fino alla tazzina!

Se possedete una macchina per il caffè compatibile Lavazza Espresso Point* potete provare le capsule Minuto Caffè miscela Forte in astuccio da 10 pezzi al prezzo speciale di 2,50 euro fino al 14 Agosto 2018 nei negozi che espongono la locandina che segue: se avete una carta iobevominuto questo lo sapete già, altrimenti spendete due minuti per iscriversi: non costa nulla e vi permette di risparmiare e accumulare punti sui vostri acquisti.

La miscela Minuto Caffè Forte ha grande intensità! Ne apprezzerete il corpo elevato la crema scura e voluminosa il retrogusto piacevolmente amaro, buona degustazione!


* I marchi citati appartengono ai loro rispettivi proprietari. La suggerita compatibilità delle monodosi di Minuto Caffè è solo funzionale al loro utilizzo sui sistemi descritti e non esclude per il consumatore l’utilizzo di quelle originali. Minuto Caffè non intrattiene rapporti legali o commerciali con i proprietari dei marchi citati